EMERGENZA UCRAINA

Data di pubblicazione:
08 Marzo 2022
Immagine non trovata

A seguito di una riunione operativa tra l’amministrazione comunale ed alcuni rappresentanti del terzo settore, è stato stabilito quanto segue:

Nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15:00 alle 18:00, sarà presidiato il numero di telefono 0742 81 23 66 (sede protezione civile, zona Casebasse), utile a fornire e/o ricevere informazioni riguardo l’emergenza. Nello specifico si potrà:

Comunicare la disponibilità di locali / appartamenti finalizzati all’accoglienza di profughi di guerra. E comunque comunicare altri tipi di disponibilità che si vorranno offrire per accompagnare tutte le fasi dell’accoglienza.

Chiedere info a proposito delle comunicazioni da espletare nel momento in cui si ospitano cittadini ucraini.

Si informa che è attivo un conto corrente comunale dedicato alla raccolta fondi. Questi potranno essere utilizzati per aiutare ed assistere tutti i profughi ucraini domiciliati nel nostro comune. Qualora a fine emergenza dovessero rimanere delle disponibilità in giacenza queste verranno bonificate, in parti uguali, alla Croce Rossa, alla Protezione Civile e alla Caritas. L’amministrazione informerà periodicamente il consiglio comunale, e la cittadinanza tutta, a proposito dell’utilizzo di ogni somma pervenuta su questo conto così da garantire la massima trasparenza.

C/C 
COMUNE DI NOCERA UMBRA - EMERGENZA UCRAINA

IBAN
IT 85 H 03440 38570 000000202900

CAUSALE 
EMERGENZA UCRAINA

Alcune informazioni utili per gestire i primi giorni accoglienza:

Va segnalato alla questura, per il tramite di questo modulo (https://bit.ly/3pG2NRH), i profughi ospitati in una determinata abitazione. Il modulo va protocollato direttamente in comune o tramite pec (comune.noceraumbra@postacert.umbria.it)
Ne va compilato uno per ogni ospite.

I cittadini ucraini dovranno poi presentarsi in Questura a Perugia o, nel nostro caso, al commissariato di Foligno nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9:00 alle 12:00. Preferibile prendere appuntamento.

Chiunque arrivi nel nostro territorio deve sottoporsi a test diagnostici anti covid effettuati dalla Usl. Fino a quel momento è necessario rispettare il regime di quarantena.

Raccolta beni di prima necessità

Come già precedentemente comunicato, è sconsigliato organizzare iniziative che non siano patrocinate dalla Croce Rossa o dalla Caritas. Solo queste associazioni, avendo rilevanza internazionale, garantiscono l’efficacia degli aiuti potendo contare su corridoi umanitari ben definiti. Le iniziative dei privati o di associazioni che non hanno titolo rischiano di non sfociare in un esito positivo o comunque di non corrispondere alle reali necessità del popolo ucraino.

Il Sindaco di Nocera Umbra
Virginio Caparvi
(338 19 08 304)

Ultimo aggiornamento

Martedi 08 Marzo 2022